Cultura sicura a Valencia: attività autunnali per entrare in calore

    26/10/20 14.17

    Avete voglia di cultura?

    Allora vi trovate nel posto giusto, giacché ciò che viene a continuazione è un buon esempio della programmazione culturale che Valencia ha in serbo per voi nei prossimi mesi.

    Ma, per prima cosa, occupiamoci di ciò che più importa: la vostra sicurezza.

    Durante questo 2020 la città si è organizzata per rendere ogni spazio culturale un luogo sicuro, affinché possiate godervelo senza preoccupazioni.

    Dovunque andiate troverete una rigorosa osservanza di tutte le misure igieniche e sanitarie, con particolare attenzione alle seguenti:

    • Capacità ridotta e controllata al millimetro, affinché ognuno abbia il suo spazio di sicurezza.
    • Uso obbligatorio della mascherina per tutti. Indossatela, fatela indossare.
    • Gel idroalcolico in tutti i recinti, perché possiate lavarvi le mani in ogni momento.
    • Disinfezione costante degli spazi, prima e dopo ogni funzione.
    • I programmi e i dépliant si trovano solamente online, mai stampati su carta.

    Insomma, non avete scuse per non sommergervi in una buona dose di cultura a Valencia.

    Guardate cosa vi aspetta.

    Festival per tutti

    Quest’autunno, le vie di Valencia continuano a vibrare con un vastissimo campione di festival per tutti i tipi di pubblico.

    Fino al 29 novembre Cultura als Barris dispiega per le vie di 24 quartieri della città un programma tra i più completi, che comprende 120 attività per tutti i gusti.

    Non hanno tralasciato nulla: teatro, musica, danza, umorismo, poesia e circo in strada è ciò che vi potete aspettare.

    In più, la novità di questa edizione: sei spettacoli di opera, per dimostrare che questo genere è alla portata di tutte le tasche.

    Sempre nelle vie valenzane troviamo un festival da paura: Espanta la por! Il Museu d’Etnologia è lo scenario di questo ciclo culturale, che si svolge dal 20 ottobre al 15 novembre.

    I protagonisti sono i mostri, pertanto avrete l’occasione di assistere a visite guidate, laboratori e rappresentazioni teatrali che invitano a far fronte alle proprie paure, indipendentemente dall’età.

    In autunno torna anche Russafa Escènica, per invitarvi ad avventurarvi in un Bosco di cultura assolutamente non convenzionale, ricco di Vivai, Serre, Giardini Scenici, Aiuole e Semenzai.

    Questa nuova edizione, oltre ai tradizionali spettacoli dal vivo, offre la possibilità di vedere eventi online, tramite streaming.

    Da parte sua, il Festival 10 Sentidos 2020: soñadores si centra sui giovani, presentando un nuovo formato proprio quest’anno che cinema, musica, arte, danza e progetti di innovazione sociale e urbana si danno appuntamento in varie sedi della città.

    Infine, guardiamo il mare attraverso gli occhi della Mostra Viva del Mediterrani.

    Un festival che ha il nobile obiettivo di unire le varie culture del Mare Nostrum tramite le arti sceniche, il dibattito e i valori della diversità e dell’integrazione sociale.

    Esposizioni per tutti 

    Perché quest'autunno, a Valencia, nemmeno i musei sospendono le loro attività.

    Annotate, perché c’è di che scegliere:

    • La World Press Photo raccoglie presso la Fundación Chirivella Soriano gli eventi mondiali più importanti del 2019. L’appuntamento è dal 17 ottobre all’8 novembre.
    • Antonio López , fino al 24 gennaio 2021, fa una delle sue poche eccezioni per portare a Valencia una collezione completa di dipinti, disegni e sculture, per dare a conoscere il suo particolare processo creativo.
      Lo accompagnano le opere di una pittrice molto speciale: María Moreno, mancata da poco e moglie del pittore.
    • L’esposizione Proyecto Agua, II. (1x100=1000), 2020 de Pilar Beltrán non vi lascerà indifferenti.
      E se volete sapere perché, dovrete andare all’IVAM (Institut Valencià d’Art Modern); avete tempo fino al 10 gennaio 2021.
    • Da parte sua, il Centro del Carme prosegue la sua stagione, da poco inaugurata e ricca di mostre, incontri, laboratori e visite con artisti.

     

    Exposiciones Fundacion Bancaja Valencia

     

    Ma attenti, perché la cosa non finisce qui. Annotate anche questi appuntamenti:

    La Exposición Infraleve di Inma Femenía , presso Bombas Gens Centre d’Art fino al 17 gennaio e la mostra dello stilista di moda valenzano Francis Montesinos presso il MUVIM.

    Musica per tutti 

    In questa parata di cultura autunnale di Valencia non poteva certo mancare la musica.

    Qualsiasi sia il vostro genere musicale preferito, state certi che troverete il luogo per lasciarvi conquistare dalla magia della musica.

    Il Palau de les Arts in autunno inaugura la sua Stagione Operistica che prevede un gran ventaglio di eccellenti produzioni di livello.

    E questi sono due appuntamenti musicali che non potete perdere: il Big Sound Festival, il 30 e 31 di ottobre, e il concerto celebrazione del 25° Anniversario de La Habitación Roja, il 12 dicembre prossimo.

    Il primo, che si svolge nella Città delle Arti e delle Scienze, presenta una fusione della musica più attuale con la cultura, l’arte e la gastronomia, grazie ad artisti come C. Tangana, Nicky Jam o Becky G.

    Il secondo si svolge nel Teatre Principal, in un’occasione veramente eccezionale, per la quale la banda di Jorge Martí ripercorre i suoi 25 anni di traiettoria artistica assieme ad altri artisti invitati.

    concierto-marina-valencia

    I Conciertos a la luz de la luna en San Miguel de los Reyes sono un’occasione perfetta per godersi l’autunno a Valencia, grazie a una serie di concerti, che durano fino al 23 ottobre, in una enclave veramente unica: il Monastero di San Miguel de los Reyes di Valencia.

    La Marina è lo scenario prescelto per un ciclo dei più popolari concerti all’aria aperta de La Pérgola di Cervezas Alhambra, la quale tutti i sabati autunnali, dalle ore 11:30 alle 14:30, offre una fresca combinazione di musica, sole e brezza marina.

    E fino al 31 ottobre potete godervi il ciclo di concerti Músicos con Denominación de Origen, offerto dalle migliori bande della Comunità Valenzana.

    Chiudiamo questa sezione con il Festival Ensems di musica contemporanea, che presenta le novità della sperimentazione sonora e della musica di nuova creazione, fino al 23 ottobre presso il Palau de les Arts Reina Sofía, La Nau, il Teatro Rialto e l’IVAM.

    Teatro per tutti 

    Anche i teatri della città si sono dati da fare per offrire una programmazione il più variata possibile durante questi mesi.

    Cominciamo con il Teatro Olympia, che quest’autunno porta a Valencia due grandi della scena: Lola Herrera in Cinque ore con Mario e Núria Espert con il Romancero Gitano.

    C’è anche un momento per la commedia, con monologhi di umoristi veramente mainstream, come Joaquín Reyes, Goyo Jiménez, David Guapo, Pantomima Full o Eugeni Alemany.

    E se vi interessa di più la musica, ecco due eventi che fanno al caso: il Musical Annie e La Llamada, el Musical, che portano sul palco dell’Olympia la storia del famoso film omonimo dei Javis.

    teatro-talia-valencia

    Per terminare, diamo un occhio alla programmazione del Teatro Talia, che offre opere come le commedie Por los Pelos o Anestesiadas, e una rappresentazione che vi farà ritornare alla vostra infanzia: Storia di una maestra.

    Il programma autunnale è completato da artisti come Pedro el Granaíno, con il suo spettacolo di flamenco, e da un’offerta di monologhi molto originali.

    Insomma: vi macherà tempo per assistere a tutti gli eventi culturali autunnali di Valencia. Ogni spazio culturale vi attende come sempre, con le braccia aperte, per celebrare assieme la cultura sicura in città.

    Vi aspettiamo!

    Cultura

    Perché Valencia deve essere il vostro prossimo viaggio
      Perché Valencia deve essere il vostro prossimo viaggio

      ISCRIVITI AL BLOG!

      Non perdetevi i migliori piani per divertirvi a Valencia.

      Seguici