Dieci cose da non perdere durante le Fallas

    30/11/19 11.00

    Come ogni anno, la città inizia a puzzare di polvere da sparo quando si arriva a marzo, le Fallas spolverano i loro cappotti e le bancarelle di patatine e cioccolatini vengono allestite nelle zone più trafficate. Marzo a València significa Fallas, e Fallas significa festa, fuoco, satira, gioia e tradizione.  Se non conoscete ancora le feste, non perdetevele, sono uniche.

    Ecco i nostri consigli e una lista di dieci cose essenziali per non perdere nulla!

     

    La prima cosa da sapere durante le Fallas è che sono stati piantati circa 800 monumenti Fallas grandi e piccoli, questi ultimi per i Falleros dei bambini; in alcune Fallas (commissioni o gruppi di Falleros) numerose Maskletà sono bruciate; e molte strade del centro sono tagliate fuori dal traffico nei grandi giorni; specialmente quelle dell'Ofrenda (sacrificio di fiori). Il modo più utile per spostarsi è l'acquisto della València Tourist Card, che permette di utilizzare i mezzi pubblici senza restrizioni e di andare ovunque.

     

    Il passo successivo è quello di studiare la MAPPA DI FALLAS e il PROGRAMMA per vedere cosa vi interessa di più. L'agenda è intensa, questi sono giorni in cui si dorme poco e si vive per strada. Qui vi diciamo i piani che non dovete perdere:

     

    1.- Dovresti frequentare almeno un mascletà. Dal 1° al 19 marzo, ogni giorno alle ore 14:00 in Plaza del Ayuntamiento si girerà una spettacolare mascletà. Valènciani e turisti si riuniscono intorno al fuoco per godersi lo spettacolo assordante. Petardi e fuochi d'artificio si susseguono, a ritmo serrato, fino a quando il terreno trema in un'apoteosi finale in cui la polvere da sparo invade la piazza. Si tratta di uno degli eventi più emozionanti delle Fallas, replicato anche in molte delle Fallas della città. Quella di via Cirilo Amorós, per esempio, spara i propri mascletàs alle 14.30, se si è veloci si può raggiungere una qualsiasi di esse, o se no, il tempo di solito accompagna a prendere un buon aperitivo sulle terrazze del centro.

    pichiavo-mascleta

     

    2.- Visita le Fallas della Sezione Speciale. Ogni commissione o falla, raggruppamenti di falleros per quartieri, erige una falla e una falla per bambini. Le commissioni sono raggruppate per settori in base alle dimensioni e alla qualità del monumento che piantano. Le falla più spettacolari della città formano la Sezione Speciale. Il 16 la giuria del Consiglio centrale della Fallera rende pubblici i premi dell'anno, risolvendo il mistero della quale è la migliore falla del 2020. La falla della città si trova in Plaza del Ayuntamiento e non partecipa al concorso, ma merita una visita. Se non volete perdervi e volete vedere i migliori monumenti di quest'anno, vi consigliamo il València Fallas Tour, che potete noleggiare nel nostro negozio online e nei nostri uffici turistici.

     

    3.- L'Ofrenda (Offerta floreale) è senza dubbio l'evento più emozionante per i falleros. Tutte le commissioni fanno un'offerta floreale alla Virgen de los Desamparados, patrona della città. Un'immensa riproduzione del patrono, la "geperudeta", viene eretta nella Plaza de la Virgen e decorata con un manto colorato di fiori offerti dai falleros. La sfilata, che si svolge nei pomeriggi del 17 e 18 marzo, nel suo tratto finale si snoda lungo la calle de La Paz e la calle San Vicente, con falleros e falleras di tutte le età vestiti in costume tradizionale e bande musicali che accompagnano le commissioni.

    Offer-to-the-virgin

     

    4.- La paella non è un piatto esclusivo delle Fallas, ma se venite in questi giorni approfittatene e mangiatene una buona in uno dei tanti ristoranti della città. O un buon piatto di riso o un menù della nostra cucina mediterranea. Vi consigliamo di prenotare in anticipo, perché la città sarà piena durante la settimana delle Fallas e molti ristoranti sono pieni. Ciò che è comune nelle Fallas sono i concorsi di paella, molte commissioni li organizzano a mezzogiorno o di notte, quindi troverete molti Valènciani che cucinano il nostro piatto più internazionale sul fuoco di legna nella stessa strada.

     

    5.- Se volete sentire il polso del festival anche di notte, durante le Fallas ci sono numerosi concerti e kermesse. Indossate scarpe comode e godetevi la vita notturna dietro i fuochi d'artificio.

     

    6.- Despertà. Solo per i "mattinieri" e per chi è ancora sveglio alle 8 del mattino. Nelle Fallas è tradizione svegliare i vicini, incoraggiandoli a godersi i grandi giorni fin dalle prime ore del mattino. Ogni Falla fa sfilate a quest'ora ogni giorno nel suo quartiere e i suoi falleros lanciano petardi mentre la banda suona. Uno spettacolo strano, rumoroso e divertente.

     

    7.- E' tradizione a València in questi giorni bere una cioccolata calda con le frittelle. In qualsiasi momento. Vedrete che ci sono bancarelle in tutta la città, ma vi consigliamo di prendervela comoda e di andare in una delle caffetterie, come Bertal in Plaza de la Reina; o Daniel in Mercado Colón.  

    Fallas-buñuelos

     

    8.- Nit del Foc. Durante i grandi giorni, dal 16 al 18, i fuochi d'artificio vengono sparati alle 24:00 nel vecchio letto del fiume Turia, i Giardini del Turia. La notte più spettacolare è il 18, quando viene sparato il Nit del Foc. València è completamente illuminata.

     

    9.- Il 19 pomeriggio, l'incendio conquista la città con la Cavalcata del Fuoco, preludio a una cremazione imminente. Così, uno spettacolo animato con personaggi legati al fuoco percorre la via Colombo, da Ruzafa alla Puerta del Mar.

    Cabalgata-de-fuego

     

    10.- La Cremà. Il culmine della festa, il momento in cui i monumenti delle Fallas scompaiono sotto le fiamme. È spettacolare per il grande pubblico e molto emozionante per i Valènciani. La notte del 19 marzo, giorno di San Giuseppe, patrono dei falegnami, le signore delle Fallas accendono lo stoppino, dando inizio alla cremazione, che ridurrà in cenere tutti i monumenti delle Fallas. Alle 22:00 le Fallas dei bambini vengono bruciate e alle 24:00 quelle dei grandi, ad eccezione del primo premio della Sezione Speciale e di quello in piazza del Municipio, che bruceranno rispettivamente alle 00:30 e alle 01:00. Il fuoco lascia il posto alle lacrime dei caduti mentre l'inno regionale del Maestro Serrano suona... E così inizieranno le Fallas del 2021.

    Cultura, Con i bambini, Tempo libero

    Tirar

      ISCRIVITI AL BLOG!

      Non perdetevi i migliori piani per divertirvi a Valencia.

      Seguici