zona de baño

    Tuffi unici a Valencia

    02/08/21 8.50

    Se pensate che l'unico posto per rinfrescarsi a Valencia sia la spiaggia, ecco un'ottima notizia.

    In questa terra abbiamo la fortuna di avere numerose opzioni per combattere le alte temperature, a pochi passi dalla città; aree naturali quasi incontaminate dove potersi tuffare.

    Con il permesso delle nostre fantastiche spiagge, abbiamo preparato una guida ai luoghi alternativi al mare per trascorrere le vostre preziose vacanze.

    Una selezione di fiumi, piscine naturali, sorgenti e cascate che si trovano a pochi chilometri dalla capitale. Luoghi dove il tempo sembra essersi fermato e dai quali uscirete come nuovi.

    Per facilitarvi, li abbiamo ordinati dai più vicini ai più lontani dalla città, in modo che nessuno perda il privilegio di fare un bel bagno in estate.

    Tuttavia, prima di iniziare raccontarvi dove potervi fare un bagno vicino Valencia, vorremmo chiedervi di prendervi cura del nostro patrimonio ambientale ovunque andiate.

    Preservare il nostro ambiente è una cosa di tutti, per favore, non lasciate che le vostre buone abitudini vadano in vacanza.

    E adesso andiamo a vedere dove fare uno di quei bagni di cui parlavamo all’inizio.

    Programmate il navigatore che si parte.

     

    La Cueva del Turche e le piscine naturali del fiume Buñol (Buñol, Valencia) 

    A 30 minuti da Valencia

    A solo mezz'ora di macchina dalla capitale troviamo la Cueva del Turche con le sue piscine naturali.

    Qui c’è un lago che dall’alto di una parete rocciosa precipita in una cascata di 60 metri!

    In questo luogo spettacolare potete farvi un bagno e trascorrere un’intera giornata infatti c’è una area per picnic ben curata dove rimettersi in forze.

    Fate una sosta qui per poi farvi un altro bagno in uno qualsiasi degli altri posti della zona.

    E poi, nella parte superiore della Cueva del Turche si trovano le piscine naturali del fiume Buñol.

    Queste piscine si trovano in una zona conosciuta come La Jarra, vicino al Parco Fluviale, dove si può anche fare un tuffo.

    E da qui visitare il parco di San Luis, l’eremo di San Luis Bertrán, la sorgente e l’Auditorium comunale.

    Accessi 

    • L'accesso è completamente gratuito.
    • C'è un parcheggio privato a 5€ per tutto il giorno ma attenzione, è vietato lasciare l'auto fuori da questa zona perché è una strada locale.

     

     

    El Gorgo de la Escalera (Anna, Valencia) 

    A 45 minuti da Valencia

    Sempre nella provincia di Valencia vi proponiamo una Spiaggia Continentale.

    Sì, anche all’interno ci sono spiagge dove trascorrere una rinfrescante giornata immersi nella natura.

    Per accedervi bisogna scendere una scala,

    136 scalini vi separano da acque fredde e cristalline, di quelle che rinfrescano per tutta la giornata, cosa che, in estate, è davvero molto gradito!

    El Gorgo de la Escalera de Anna è un canyon scolpito dall’acqua del fiume che precipita nel “salto”, una cascata che anticamente veniva usata per fornire energia idraulica a fabbriche di carta, tessili e elettriche.

    Qui vicino c'è la famosa laguna, popolarmente conosciuta come Lago di Anna, ma qui non ci si può fare il bagno, ragion per cui non l'abbiamo incluso in questa lista di tuffi unici.

    Accessi 

    • Qui parcheggiare è davvero facile, c’è infatti, una zona preparata per parcheggiare gratuitamente
    • Per entrare a farsi il bagno bisogna pagare 2€ e se pensate di andare anche alla laguna, c’è un biglietto di ingresso abbinato e costa 3€.

     

     

    Salto de la Novia (Navajas, Castellón) 

    A 45 minuti da Valencia

    Cambiamo di provincia spostandoci a circa 60 chilometri al nord di Valencia fino al Salto de la Novia, nella località di Navajas.

    Il passaggio del fiume Palancia in questo paese della provincia di Castellón regala la spettacolare cascata del Brazal, con un dislivello di 50 metri.

    In questa gita balneare, oltre a questa cascata, c'è la Bajada de las Fuentes, un sentiero lungo il quale si incontrano diverse sorgenti tra cui le sorgenti (fuentes) de la Peña, de la Luz, del Hierro, de Mosén Miguel e del Curso; da qui il suo nome.

    Accessi 

    • Per arrivare al Salto de la Novia, bisogna camminare per circa 500 metri dal punto di accesso, che si trova nel Centro d'Interpretazione del Salto de la Novia.
    • Non c’è parcheggio. Dovrete parcheggiare per conto vostro nelle strade intorno al punto di accesso.
    • Per entrare c’è una tariffa unica di 2€ a partire da 10 anni, i minori di 10 anni entrano gratuitamente.

     

     

    Fiume Sellent (Bolbaite, València) 

    1 ora da Valencia

    La nostra prossima destinazione è il fiume Sellent che passa per Bolbaite.

    Questo luogo è uno dei gioielli del Canal de Navarrés e, soprattutto d'estate, è un’oasi per passare la giornata dato che dispone di un'area picnic o, come direbbero gli abitanti di Bolbaite, "un merendero".

    In altre parole, si può fare una mini-vacanza di un giorno per staccare la spina senza muoversi da qui.

    In questo punto, il fiume Sellent diventa un lago adibito a zona balneare dove ci si può immergere; l'acqua è trasparente... e un po' fredda, bisogna ammetterlo.

    Oltre a questa grande piscina naturale, a monte ci sono diversi gorghi consigliati dove ci si può fare il bagno. Il più famoso è il "Gorgo Cadena", con una grotta sommersa di grande interesse speleologico.

    Accessi 

    • Per arrivare si può parcheggiare nelle vicinanze e scendere un centinaio di metri lungo un sentiero.
    • La tassa per l’uso dei servizi igienici, delle docce, della zona picnic e per la pulizia del luogo è di 3 € il weekend e i giorni festivi e di 2€ dal lunedì al venerdì.

     

     

    La Fuente de los Baños (Montanejos, Castellón) 

    1 ora da Valencia

    Continuiamo con la nostra lista dei luoghi per fare un bagno con uno che si trova solo a un’ora da Valencia e le cui acque hanno qualcosa di veramente speciale.

    Si tratta della Fuente de los Baños (sorgente dei bagni), dove nasce l’acqua termale di Montanejos, località termale.

    Qui troverete delle piscine naturali circondate da una vegetazione frondosa che si trovano a una temperatura costante di 25º durante tutto l'anno. Questa meravigliosa temperatura permette all’acqua di avere effetti ipotermali.

    Ma i benefici dell’acqua non finiscono qui. Ha anche proprietà idrogeochimiche e biologiche per la salute!

    Nella Fuente de los Baños, oltre a fare un bagno di energia, potrete trascorrere l’intera giornata, ci sono, infatti, aree picnic, zona giochi per bambini, servizi igienici e un negozietto per comprare qualcosa da mangiare.

    Accessi 

    • Fuente de los Baños ha un parcheggio a pagamento ma si può anche lasciare l'auto in paese e andarci a piedi.
    • Il biglietto per entrare si può acquistare online o direttamente in biglietteria:

    Prezzo online 3€

    Prezzo in biglietteria 3,5€

    Bambini dai 4 ai 10 anni e over 65: 2€.

    L’ingresso è gratuito per i residenti e i familiari, i proprietari, gli affittuari e per le persone con un grado di diversità funzionale superiore al 25%.

    • Durante l'estate c'è un controllo della capienza quindi vi consigliamo di consultare le condizioni e le restrizioni sul sito web Turismo de Montanejos.

     

     

    Los Charcos de Quesa (Quesa, Valencia) 

    1 ora e 7 minuti da Valencia

    Un’altra ottima opzione per rinfrescarsi senza andare in spiaggia a Valencia è visitare Los Charcos de Quesa.

    Perché los charcos (le pozze) al plurale? Perché ci sono quattro piscine di diverse dimensioni e profondità, incastonate in un paesaggio montuoso e in tutte ci si può fare il bagno.

    Il fiume Grande è il responsabile di questo posto.

    Per godere delle formazioni rocciose, delle cascate e delle acque cristalline, andate di piscina in piscina lungo un percorso molto facile che parte da Quesa e attraversa la gola del fiume seguendone il corso.

    Accessi 

    • L'opzione più semplice è parcheggiare l'auto nell’Area Ricreativa de los Charcos, dove ci sono zone ombreggiate, una fontana, tavoli e servizi igienici.
    • In alta stagione bisogna pagare una Ecotassa per la manutenzione e la pulizia dell'area: 1€ a persona (a partire da 10 anni) e 2€ per i veicoli; i bambini sotto i 10 anni entrano gratuitamente.

     

     

    Los Chopos de Jalance (Jalance, València) 

    1 ora e 18 minuti da Valencia

    I pioppi di Jalance, il nostro prossimo tuffo è in un luogo pieno di pioppi, che danno una gradevole ombra perfetta soprattutto in piena estate.

    C'è una grande quantità di flora che circonda la piscina naturale di Los Chopos de Jalance, a circa tre chilometri dal paesino.

    Questa è una tipica area fluviale autentica dove non è stato fatto alcun intervento. Questo luogo è un sogno che ricorda un'altra epoca.

    Se volete veramente staccare la spina, in questa oasi del fiume Júcar potete farvi tranquillamente un bagno, dato che in questo punto la corrente non è molto forte.

    Accessi 

    • Parcheggiate vicino al sentiero perché, come abbiamo detto, non sono stati fatti lavori e non c'è un parcheggio, anche se il sentiero rurale è asfaltato ed è facile lasciare l'auto.
    • Questa zona è una zona praticamente vergine e non si deve pagare per accedervi o per fare il bagno.

     

    Fonts de l’Algar (Callosa d’En Sarrià, Alicante) 

    A meno di 2 ore dalla città di Valencia

    Per finire la nostra selezione di luoghi nei dintorni di Valencia dove potersi rinfrescare, ci spostiamo un po' più lontano, nella provincia di Alicante.

    Quasi due ore di macchina che valgono ogni minuto perché Les Fonts de l'Algar sono la cosa simile a un parco acquatico naturale che si possa immaginare.

    In effetti, la visita consiste in un circuito di 1,5 chilometri lungo il letto del fiume Algar.

    Tuffarsi dalla cima di una cascata, immergersi in una delle numerose sorgenti che sgorgano dalla roccia o nuotare in uno dei "tolls" (stagni) sono solo alcune delle attività che si possono fare in questa specie di parco acquatico a tema.

    L'acqua è, ovviamente, molto più fredda.

    La cosa più sorprendente è che, nonostante si trovi in una zona molto turistica (a soli 15 chilometri da Benidorm), il suo stato di conservazione è magnifico e dal 2002 è una zona umida protetta.

    Accessi 

    • È possibile parcheggiare gratuitamente vicino agli uffici delle fontane.
    • Potete anche lasciare la macchina in altri parcheggi a gestione privata che si trovano nella stessa zona.
    • L'accesso è soggetto all'acquisto di un biglietto, il cui prezzo varia a seconda della stagione.

    In alta stagione (dal 15 giugno al 15 ottobre) è di 5€ per persona oltre i 10 anni e 2€ per i bambini dai 4 ai 10 anni.

    Per le riduzioni speciali e i prezzi di bassa stagione, vi consigliamo di consultare il sito web Les Fonts de L’Algar.

    E con questo paradiso rinfrescante terminiamo la nostra lista di luoghi unici per fare un bel bagno a Valencia, e immergersi in un affascinante ambiente naturale.

    Approfittate di queste escursioni per respirare, ossigenarvi e staccare la spina, ma non dimenticate di farlo in modo sostenibile.

    Allora, avete già deciso da dove iniziare?

    Natura

    Perché Valencia deve essere il vostro prossimo viaggio

    Seguici