València si veste (e si nutre) di primavera.

    València si veste (e si nutre) di primavera

    06/04/21 11.17

    Vi sarete resi conto che la primavera sta già facendo capolino in città.

    Secondo un copione che si ripete ogni anno, dopo la nostra festa più universale questo è il momento della stagione nel quale sembra che tutto rinasce.

    I giardini si coprono di un manto dai colori intensi e dalla huerta, questa grande estensione di verde così nostra, arrivano i frutti che ci confermano che il freddo ha ormai i giorni contati.

    Ai prodotti della terra si aggiungono quelli del mare oltre a carne di ottima qualità, tutti protagonisti delle tavolate di questa stagione.

    In primavera la tavola di València vive un’autentica rivoluzione gastronomica.

    È per questo che vi proponiamo una passeggiata alla scoperta dei nostri tesori gastronomici più apprezzati: i prodotti di stagione.

    Mercado de la huerta valenciana en primavera

    Chiedi sempre prodotti di stagione

    Il 20 marzo dà il via alla primavera ed è in questo periodo che nei mercati tornano i prodotti primaverili valenciani più popolari come le fave, l’aglio tenero, le carote, i porri, i carciofi, la lattuga, il ravanello e la barbabietola.

    Habas de València

    Sì, è vero, sono disponibili tutto l’anno, ma è adesso quando sono al loro massimo splendore.

    E poi abbiamo la frutta: il mandarino, il pompelmo, le fragole, le albicocche e le prugne. E qui ci fermiamo un momento.

    Perché tra le denominazioni di origine e indicazioni geografiche protette che abbiamo nella Comunitat (Comunità Valenciana) addirittura 8 corrispondono a frutta di nostra produzione.

    Le nespole di Callosa d’En Sarrià, il cachi de la Ribera del Xúquer, l’Uva embolsada del Vinalopó (uva da tavola insacchettata), le ciliegie della montagna di Alicante e gli agrumi valenciani.

    Ma, attenzione perché hanno la denominazione anche alcuni ortaggi come il carciofo di Benicarló o la chufa (zigolo dolce) o el arròs (riso) di València.

    Alcachofas de València

    Passiamo alla carne e al pesce

    La lista è davvero lunga, ecco qualche esempio.

    Andiamo al mare, qui la primavera ci offre la possibilità di degustare le vongole, i mitili e le ostriche. Anche i granchi di mare e di fiume sono ora nel loro punto algido, così come gli scampi, l'astice, i gamberetti e il polipo.

    Gambas Valencia

    Per quanto riguarda il pesce, avrete l’imbarazzo della scelta tra scorfani, branzini, sogliole, salmone, melú e acciughe.



    E ricordate: sono tutti prodotti di stagione.


    Ostras de la gsatronomía valenciana

     

    Passiamo alla carne: in primavera si possono degustare piatti elaborati con maiale, coniglio, agnello e abbacchio, gallina, pollo, anatra selvatica, tacchino, piccioni, pollastro, vitello e manzo.

    Ternera

    E non vogliamo perdere l’occasione per ricordarvi che è in primavera quando i diversi tipi di miele artigianale arrivano per addolcirci la vita.

    Potete trovare miele di zagara, di timo, di millefiori, di rosmarino, di lavanda, (spigo), di lavanda selvatica e di limone.

    Primavera gastronómica en València

    Con le mani in pasta

    Sia se amate l’azione e vi divertite ai fornelli, sia se preferite degustare le prelibatezze della cucina valenciana seduti comodamente, questi sono i piatti per i prossimi mesi.

    Piatti valenciani di primavera

    Riso: in questa epoca dell’anno i piatti perfetti sono la paella valenciana, el arroz a banda (riso tipico della zona), l’arroz negro meloso de pescado (risotto cremoso di pesce al nero di seppia), l’arròs amb fesols i naps (riso con fagioli e rape) e la paella di verdure preparata con prodotti di stagione.


    Paella-de-Valencia

    Esgarraet: una fresca e deliziosa insalata a base di peperoni al forno, baccalà, aglio e olio.

    Coca de tomate: una focaccia che si può farcire anche con altre verdure di stagione.

    Clótxinas: (mitilo mediterraneo) al vapore con una spruzzatina di limone e a piacere con aggiunta di peperoncino.


    Esgarraet

    Dessert di stagione

    Anche il capitolo dei dolci è pieno di prelibatezze:

    • Arnadí valenciano, un antichissimo dolce a base di zucca, patata americana e mandorle, che qui è conosciuto con il nome di carabassa santa o moniato sant.

    • Pasticcini caramellati.

    • Buñuelos de calabaza (frittelle di zucca), tipici in Fallas.

    • Buñuelos de higos secos (frittelle di fichi secchi).

    • Panquemado (brioche tipica).

    • Mona de Pascua (dolce tipico di Pasqua)

    • Coca de pasas y nueces (focaccia dolce di uva passa e noci).

    • Coca de llanda (ciambellone) con arancia, yogurt e/o miele.

    • Le cocas de Sant Joan (focacce dolci e salate di San Giovanni)

    Panquemaovalenciano

    Se non addolcite la vostra vita in primavera è perché non volete farlo.

    Ci aspettano giorni che ci invitano a festeggiare il bel tempo e l’arrivo nelle nostre case di prodotti che sono mesi che ne sentiamo la mancanza.

    È arrivato il momento di divertirsi! (Ovviamente, rispettando sempre tutte le misure di sicurezza).

    Perché Valencia deve essere il vostro prossimo viaggio

    ARTICOLI CORRELATI

    Seguici